Si è tenuta sabato
scorso, 20 giugno, la quarta edizione di “Occhi su Saturno”, la grande iniziativa diffusa in molte città italiane per scoprire quello che è definito il più bello dei pianeti del Sistema Solare. L'organizzazione dell'evento, a livello nazionale, è stata curata dall'Associazione Stellaria di Perinaldo (IM), paese natale di G. D. Cassini. Gian Domenico Cassini fu un grande astronomo del XVII secolo. Di Saturno scoprì ben 4 satelliti e la divisione tra gli anelli che ancora oggi porta il suo nome. La sonda Cassini, a lui dedicata, sta tutt'ora viaggiando attorno a Saturno regalandoci splendide visioni di questo pianeta.
 

 

   

   

 



Saturno è il sesto pianeta del Sistema Solare in ordine di distanza dal Sole ed è il secondo pianeta più massiccio dopo Giove. Il “Signore degli Anelli” è composto per il 95% da idrogeno e per il 3% da elio a cui seguono altri elementi. Anche il Planetario di Bedonia, in collaborazione con la Biblioteca Comunale “Primo Lagasi”, si sono mobilitati per organizzare la  serata di osservazione che si è tenuta presso il Parco Cattaneo, nel centro del paese.
Il cielo in quest'ultima serata di primavere ci ha anche regalato un altro evento di grande bellezza: la congiunzione tra Luna, Giove e Venere. I due pianeti e il satellite della Terra si sono potuti ammirare gia dal crepuscolo ad occhio nudo.

 

 

Il  materiale fotografico è di proprietà del Planetario di Bedonia;
 é espressamente vietato l'utilizzo in qualsiasi forma, anche parziale o modificata, e per qualsiasi motivo.
Per info: [email protected]

Planetario di Bedonia, via Stefano Raffi,30  -  43041 Bedonia Parma