Il Planetario di Bedonia è situato all'interno del Seminario Vescovile, ed è stato progettato e costruito alla fine degli anni ottanta inizio anni novanta.

I lavori di costruzione iniziarono nel Novembre 1992 con la demolizione del soffitto di un'aula, al secondo piano del Seminario, nella quale verrà posizionata la strumentazione del Planetario.

A metà gennaio 1993 è pronta la struttura nella quale sarà collocata la cupola del diametro di sei metri.

 

Aprile 1993: i lavori proseguono con il posizionamento delle panche e il montaggio della cupola.
Mancano ancora le apparecchiature di proiezione della volta celeste.

Il Planetario viene aperto al pubblico il 30 Maggio 1993. Il costruttore Gian Paolo Gambato, di Mestre, spiega il funzionamento del Planetario e tiene la prima lezione di astronomia alla presenza di varie autorità
e presidi della zona.

L'inaugurazione ufficiale si è tenuta il 15 maggio 1995 alla presenza della notissima
astrofisica Margherita Hack, dei rappresentanti di vari Enti e del costruttore G. P. Gambato.

 

   

 

Il Planetario consiste in uno strumento che viene guidato dall'operatore da una consolle che consente di vedere il cielo notturno in ogni stagione, ad ogni latitudine e ad ogni ora della notte. E' dotato di diverse funzioni che consentono di vedere la precessione degli equinozi, il fenomeno delle eclissi, il circolo meridiano, l'ellittica, l'equatore solare, le costellazioni, lo zodiaco ed altro ancora. Per tutti coloro che hanno voglia di saperne di più sulle stelle possono venire al  Planetario di Bedonia. Per diverse ragioni legate al tipo di società in cui viviamo, alle nostre abitudini di vita, ai problemi legati all’inquinamento luminoso, spesso adulti e bambini non sanno quel che ogni notte (e anche ogni giorno) avviene su, in cielo, sopra le loro teste. La visita al planetario stabile di Bedonia può essere, per i curiosi di ogni età, un primo approccio a quello che avviene nel cielo, l’incontro con qualcosa di lontano e vicino che da sempre ha affascinato uomini e donne abitanti in ogni parte del mondo in qualunque momento storico. Il planetario è un po’ come una palestra, un luogo artificiale in cui imparare qualcosa da fare poi nel mondo reale, quello dove le stelle brillano davvero, dove la Luna sembra cambiare forma ogni sera, dove a volte sono visibili fenomeni straordinari come le comete o le eclissi.

Il nostro Planetario è un complesso didattico unico nella nostra provincia e nelle province limitrofe, visitato, oltre che da scolaresche, anche da astrofili provenienti addirittura da altre regioni, come pure da chiunque vuole ampliare le sue conoscenze nel campo dell'astronomia.

Per informazioni non esitate a contattarci:      [email protected]

 

 

Planetario di Bedonia, via Stefano Raffi,30  -  43041 Bedonia Parma